In Romagna ci si passerebbe una vita intera, da tanto che si sta bene: il mare, il cibo buono, l’accoglienza sempre cordiale e un sacco di cose da fare, sempre nuove e sempre stimolanti. Già, ma per un weekend in una località di mare, quali sono le cose davvero imperdibili da fare in Riviera Romagnola? Eccone almeno 5 per un fine settimana fuori dagli schemi.

1. Mangiare la piadina

Be’ sì, per forza, non esiste fuga in Romagna senza addentare la mitica piadina. Di “baracchine” che vendono la piadina ce ne sono a centinaia se non migliaia lungo tutta la cosa, la qualità è sempre ottima ma per un’esperienza gourmet di questo street food che in Romagna annovera due scuole di pensiero, quella che vuole la piadina grossa e spessa come a Cesena oppure sottilissima come a Rimini, lo chef Andrea Bartolini consiglia di andare alla piadineria E Tulir a Cesenatico oppure a Le Fontanelle a Rimini.

Spa e relax

Può sembrare una contraddizione, andare al mare e poi chiudersi in una Spa, e tuttavia per un vero relax e un weekend detox in Romagna ci sono alcune splendide Spa con i migliori trattamenti del momento: le Terme di Rimini, che sono lo stabilimento termale affacciato sulla spiaggia di Miramare e che è stato il primo in Italia a usare l’acqua di mare per i suoi trattamenti; il Centro Benessere Oste del Castello a Verucchio, nell’entroterra riminese, con la particolarità di sorgere su una serie di grotte e gallerie tufacee originarie dove si trovano le vasche per i trattamenti benessere; Oro Bianco SPA a Rimini, che propone trattamenti a base di sale delle saline di Cervia.

I parchi divertimento della Romagna

Non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, ma i parchi tematici, di divertimento o acquatici, della Romagna sono davvero imperdibili: Mirabilandia a Ravenna e AcquaFan a Riccione sono i più famosi ma poi ci sono anche Oltremare Family Experience Park sulle colline di Riccione, Fiabaland a Rimini, per bambini e bambine, CerviAvventura per chi ama il contatto con la natura, Mirabeach a Ravenna, sempre a tema giochi d’acqua e, per grandi e piccini interessati al mondo degli animali d’acqua l’Acquario di Cattolica e il Delfinario di Rimini.

Le discoteche della Romagna

Ebbene sì, la vita notturna e le discoteche sono ancora, da sempre e per sempre, un must della vacanza in Romagna: la Baia Imperiale, dal 1975 nella top 20 delle discoteche più belle al mondo, il mitico Cocoricò di Riccione, il Peter Pan, sempre a Riccione ma in collina, con il suo giardino esterno e la piscina, il Pineta Luxury Hall a Milano Marittima sono il viatico imperdibile della night life romagnola.

Aperitivo vista mare

Tra il giorno in spiaggia e la sera a cena, tra la luce e la penombra, tra il sole e la luna, anche in Romagna l’aperitivo è un rito di passaggio imperdibile: praticamente ogni bar, locale e stabilimento balneare propone la propria formula per l’aperitivo vista mare ma, volendo seguire i consigli di una foodblogger esperta di cose romagnole, imperdibili sono quello di Marè a Cesenatico, al molo di levante, quello del Sunset Bar, alla Darsena di Rimini-San Giuliano, il classico chic del Caffè delle Rose a Marina Centro, e quello de Le Milton Beach a Rimini con le sue serate a tema.

Come arrivare in Riviera Romagnola per un weekend

Tra automobile propria e treno, un modo comodo, veloce ed economico per arrivare in Riviera Romagnola praticamente a destinazione rispetto al proprio alloggio c’è l’autobus con, per esempio, i collegamenti di Autostradale per Gabicce Mare con diverse fermate a Milano Marittima, Cesenatico, Gatteo e Bellaria.