Indecisi se andare al mare in in montagna? Se ci sono tanti buoni motivi per passare le vacanze in montagna, come questi, ce ne sono almeno altrettanti per dirigersi verso spiagge e onde: sole, mare, sabbia, onde e vita da spiaggia rappresentano almeno 6 buoni motivi per andare in vacanza al mare.

Il blu infonde calma

Empiricamente lo sappiamo tutti, ma scientificamente c’è anche la prova provata: uno studio dell’Università della British Columbia ha infatti dimostrato come il colore blu del mare e del cielo che si fondono all’orizzonte infonderebbe un profondo senso di calma e tranquillità. Perfetta per rilassarsi davvero e staccare un po’ dai pensieri e affanni della vita di tutti i giorni.

Il clima marino fa bene al respiro

Una volta c’erano le colonie climatiche, ora addirittura una branca della medicina, la climatoterapia, ma la sostanza è che il bioclima marino, tipico delle zone costiere, con le sue temperature tipiche, le radiazioni ultraviolette e la ventilazione accentuata avrebbero benefici effetti sulle vie respiratorie.

Il rumore delle onde è rilassante

Basta sedersi sulla battigia, chiudere gli occhi e lasciare che orecchie e mente percepiscano il rumore ritmico delle onde: secondo alcune ricerche queste colonna sonora stimolerebbe il rilascio di serotonina e dopamina, i rilassanti ormoni della tranquillità.

Ci riconnette con la Terra

Quante volte capita, nel corso dell’anno, di camminare a piedi nudi? Be’, in spiaggia succede proprio questo, per molte ore al giorno. Camminare a piedi nudi, oltre che benefico dal punto di vista fisico, ci riconnette anche in modo diretto alla Terra con un contatto diretto con gli elementi della natura.

Un pieno di vitamina D

Il presupposto è che ci sia sempre bel tempo, ma a parte particolari sfortune è quello che di solito accade in estate in una vacanza al mare. E se c’è il sole, questo favorisce l’assimilazione della vitamina D, utile per la salute delle ossa, sia per i bambini che per adulti e anziani. Attenzione però a proteggere adeguatamente la pelle dai raggi ultravioletti!

Il ritorno all’acqua

L’acqua è l’origine della vita e ha profonde implicazioni ancestrali e psicologiche, come sanno tutte le religioni che sul rapporto e contatto con l’acqua basano molti dei loro rituali. E sì, tuffarsi in mare non è solo rinfrescante e piacevole ma accende anche antichi legami con l’elemento dal quale proveniamo.