La Milano Fashion Week 2018 è la settima della moda che si tiene nel capoluogo lombardo dal 18 al 24 settembre 2018 e presenta le collezioni Spring Summer 2019. È l’evento più prestigioso in Italia per quanto riguarda la moda donna, è organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana ed è uno dei momenti più attesi dal fashion system internazionale in quanto permette di vedere in anticipo i trend della moda della prossima stagione. Ma accanto al lato dedicato agli operatori del settore, che affollano sfilate ed eventi esclusivi, c’è anche un lato glamour che anima Milano ancor più del solito, con decine di migliaia di aspiranti stilisti, creativi, influencer, modelle e modelli che accendono la città di creatività, frequentano gli eventi collaterali, partecipano alle iniziative aperte al pubblico muovendosi in modo frenetico tra le varie location della città.

Milano Fashion Week: come partecipare

La Milano Fashion Week è un evento per gli operatori del settore: stilisti, buyer, giornalisti specializzati e influencer si accreditano tramite la Camera della Moda, che gestisce e coordina completamente tutti gli eventi, agevolando il lavoro di showroom, buying-office, uffici stampa e studi di pubbliche relazioni, e realizza il calendario delle sfilate e dei principali eventi. Per partecipare agli appuntamenti ufficiali senza essere un operatore accreditato bisogna ricevere un invito personale, e ovviamente questi “pass” sono tanto ambiti quanto rari e preziosi. Ciò non toglie che non si possa vivere l’atmosfera della settimana della moda partecipano a tutti gli altri eventi in giro per la città, frequentando i locali e i quartieri che si animano intorno alla moda con eventi collaterali come la Movie Week, la Vogue Fashion’s Night out, o il White Show in via Tortona, dove di solito si tiene la Design Week e in questa settimana invece si trovano gli stilisti e i creativi emergenti.

Come muoversi a Milano durante la Fashion Week

Se normalmente Milano è caotica, durante la Milano Fashion Week lo è ancora di più. Chi ne ha il privilegio usa gli shuttle messi a disposizione dalle griffe e dalle maison di moda, oppure salta su e giù dai taxi che in quei giorni lavorano a ritmo frenetico. A Milano i mezzi pubblici funzionano e bene, e spesso possono essere una soluzione più rapida, oltre che economica, per muoversi da un punto all’altro della città. La novità degli ultimi anni è però lo sharing, sia delle auto che delle biciclette, un modo agile per spostarsi in città senza preoccuparsi troppo di trovare parcheggio.

Come arrivare a Milano durante la Fashion Week

Tutte le strade portano a Milano, oltre che, se non ancor più, che a Roma. In particolare per chi arriva dall’estero o comunque in aereo da destinazioni italiane, sono tre gli aeroporti di riferimento: Linate, quello più vicino al centro città, Malpensa, l’aeroporto internazionale di Milano, e Orio al Serio Bergamo, dove principalmente volano le compagnie low cost. Tutti e tre gli aeroporti milanesi sono ben collegati con il centro città anche grazie alle frequenti, veloci ed economiche tratte autobus autostradali che coprono tutti gli orari di arrivo e partenza degli aerei a Linate, Malpensa e Orio al Serio.