Dall’Oktoober Fest in giù, ottobre è il mese della birra e dei Beer Tour. Un po’ come capita per il vino, con i wine tour che in autunno interessano le zone di vendemmia e produzione, così capita per la birra, celebrata in tutte le sue forme e particolarità in tutta Europa. Da Monaco di Baviera alla Repubblica Ceca, dall’Irlanda all’Olanda, dal Regno Unito al Belgio, ecco le migliori città dove andare a degustare la birra in Europa in autunno.

Monaco di Baviera, Germania

Il Beer Tour d’Europa non può che cominciare da Monaco di Baviera, la patria dell’Oktoberfest: i bavaresi hanno un disciplinare di produzione della birra che data dal XV secolo ma se non si amano troppo i tendoni affollati di gente ci sono decine se non centinaia di biergarten dove sorseggiare una bavaria accompagnata da pretzels e obatzda: la mitica Hofbrauhaus, nella piazza della città vecchia, Augustiner Bräu, Hirschgarten o Paulaner am Nockherberg sono solo i primi indirizzi da cui cominciare, in particolare nei 16 giorni che precedono la prima domenica di ottobre, appunto quelli dell’Oktoberfest.

Bamberg, Germania

Tra tutte le città e i tipi di birra tedeschi, Bamberg è forse la meta più inaspettata, ma per qualcosa di davvero diverso può valer la pena fare una deviazione verso questa cittadina dell’alta Baviera: qui si produce la Rauchbier, dal sapore fortemente affumicato e dalla consistenza pastosa. Piaccia o meno, è pur sempre qualcosa che affonda le radici nella cultura locale.

Praga, Repubblica Ceca

La birra è parte della cultura ceca, e birre come la Pilsner (dalla città di Plzen) e l’originale Budweiser (dalla città di České Budějovice, chiamata Budweis dai tedeschi) sono il metro di misura di ogni birra al mondo. benché ormai molto turistico, il punto di partenza di qualunque Beer Tour a Praga non può che essere U Fleku, che da 500 anni produce e serve nient’altro che la sua lager vagamente caramellata. Avviso ai naviganti: a Praga le birrerie servono slo la birra segnalata all’esterno, e se cercate la miglior Urquell della città occorre recarsi per esempio da U Dvou Kocek.

Bratislava, Slovacchia

Fino a qualche decennio fa era la seconda città della Cecoslovacchia ma stranamente di birrerie ce n’erano poche. Ora non è più così e Bratislava è diventata una interessante deviazione lungo il percorso tra Monaco di Baviera e Praga, per azzardare qualche confronto tra la produzione locale e quelle dei cugini confinanti.

Bruxelles, Belgio

La birra belga è una condizione dello spirito prima ancora che del palato, e dal medioevo ne sono state sviluppate qualcosa come 600 specialità. Bruxelles un tempo era nota come una autentica mecca della birra, oggi con le istituzioni europee e il nuovo pubblico internazionale ha un po’ mutato pelle in meta gourmet e per lo shopping. Tuttavia se si evitano i bar alla moda che servono birre fruttate per palati poco esigenti, si possono ancora fare scoperte entusiasmanti come al Delirium Café, con una lista di 2.000 birre (ciascuna con il proprio boccale specifico!) e nella brasserie A La Mort Subite poco distante dalla Grand Place.

Dublino, Irlanda

C’è chi addirittura sostiene che la Guinness soffra il viaggio, e che la vera Guinness si beva solo a Dublino: nella capitale irlandese la birra è un po’ come il latte materno, e il Beer Tour all’insegna della scura schiumosa non può che cominciare dalla St. James’s Gate Brewery, dove si produce la Guinness fin dal 1759: qui, al settimo piano con vista panoramica sulla città, offrono la prima pinta gratis, dalla seconda in poi ci sono tutti i pub di Temple Bar tra cui scegliere.

Amsterdam, Olanda

L’Heineken è uno dei simboli della città, ma non varrebbe la pena andare fino ad Amsterdam per una bottiglia verde che si trova anche al supermercato. La sorpresa è che da anni la capitale olandese è diventata una delle mete preferite per gli amanti della birra artigianale, con decine di pub e brown cafés che servono la propria birra. I veri conoscitori però si indrizzano da Brouwerij, e infatti c’è spesso la coda all’ingresso, anche perché chiude alle 20:00 insindacabilmente.

Budapest, Ungheria

L’Ungheria è più celebre per vini come Egri Bikavér ed Egri Leányka, oltre che per il gulasch, ma la birra rimane la bevanda nazionalpopolare e un salto a Budapest può svelare una scena di birrerie interessanti e di qualità: si può fare un salto da Élesztő oppure prendere il treno per la cittadina di Miskolc dove si produce la Korty, una birra aromatizzata al Tokaj.