L’autunno è il tempo del foliage, quel momento in cui le foglie e gli alberi virano i loro colori verso quelli autunnali, e le sfumature di oro, marrone, rosso e giallo prendono il posto del verde intenso. La moda di andare ad ammirare questo spettacolo della natura arriva dal nord America, che celebra così la cosiddetta Indian Summer, qualcosa di simile alla nostra estate di San Martino, una finestra di belle giornate, soleggiate e limpide, nel cuore dei primi freddi.

Ormai anche il foliage è diventata una buona occasione per passare un weekend lontano da casa, scoprendo città e destinazioni meno frequentate, più a misura di relax, in cui dedicare del tempo alle passeggiate nel verde, ai sapori autunnali, magari al vino nuovo o alla birra, e agli ultimi tepori prima dell’inverno vero e proprio.

Foliage: le destinazioni più affascinanti in Europa

Escludendo per un momento l’Italia, anch’essa ricca di aree naturali e mete affascinanti in cui ammirare il foliage autunnale, quali sono le destinazioni più belle in Europa per questo spettacolo della natura?

Alsazia

Colline, vigneti, borghi antichi e due belle città ricche di charme come Strasburgo e Colmar: l’Alsazia, la regione francese che confina con Germania e Svizzera, è una delle destinazioni preferite per chi ama i colori autunnali, i ritmi lenti, e le occasioni gourmet, con in più la possibilità di visitare i rinomati Castelli della Francia.

Loira

Altra regione francese ricca di fascino soprattutto in autunno è la Loira, con i suoi castelli e vigneti punteggiati da boschi che accompagnano la famosa Strada dei Vini, l’itinerario prediletto dagli amanti dei wine tour per andare a scoprire le aziende vinicole e dedicarsi alle degustazioni.

Parigi

ok, Parigi val sempre una visita, ma se ci si capita in autunno i suoi viali alberati e ampi sono uno spettacolo nello spettacolo. Ma per un tocco davvero magico c’è un luogo a cui dedicare una intera giornata: il Bois de Vincennes, nel XII arrondissement, era la riserva di caccia dei re di Francia, divenne parco pubblico per volere di Napoleone III e i suoi alberi insieme ai giardini all’inglese sono un concentrato di emozioni.

Baviera

Più che Monaco di Baviera e la sua Oktoberfest, città in ogni caso ricca di parchi e giardini, è la famosa Romantische Straße a cui puntare, la strada da Füssen a Würzburg che permette di scoprire alcuni dei paesaggi più affascinanti e ricchi di storia della Baviera e del Baden-Württemberg anche in quel periodo di passaggio tra le stagioni che regala il foliage. E tra le foreste alpine e i boschi di pianura non può mancare una tappa al bellissimo Castello di Neuschwanstein, o di Ludwig, che sembra davvero uscito da una favola.

Londra

Per Londra vale il discorso fatto per Parigi, e quelle immagini che numerosi film ambientati a Londra in autunno ci hanno ormai reso famigliari. Tra le tante cose da fare in un weekend, dove godere appieno del foliage autunnale a Londra? senza dubbio ad Hide Park, il più famoso nonché bel parco della capitale inglese.

Amsterdam

Anche Amsterdam è una bella idea all’insegna del city break per unire la visita a una capitale europea con la magia del foliage: tra un museo e una passeggiata sui canali non può mancare qualche ora passata a Vondelpark, il grande parco cittadino nella zona dei musei che in autunno si tinge di rosso, giallo e delle tonalità brune.

Le Highlands

Sarà il fascino del nord, sarà quell’aria selvaggia, sarà il vento, ma le Highlands in Scozia sono una meta da togliere il fiato, soprattutto in autunno, durante il foliage, quando la natura cambia i suoi colori e si prepara al riposo invernale.

Aragona

Poco nota, poco turistica ma ricca di sorprese: l’Aragona, nel cuore dei Pirenei nel nord est della Spagna, è punteggiata di bellissime aree naturali, prima fra tutte il Parco Ordesa, il più grande parco naturale di Spagna, da raggiungere dopo una visita del capoluogo Zaragoza.

Come organizzare un weekend per andare ad ammirare il foliage

Organizzare un weekend più o meno lungo per andare ad ammirare il foliage in una destinazione europea può essere anche semplice ed economico: da numerosi aeroporti italiani partono ormai tantissimi voli low cost per destinazioni secondarie in Europa e basta evitare di perdere tempo e raggiungere l’aeroporto in modo veloce ed economico per ritrovarsi in poche ore in vacanza.