Non c’è il mare, le montagne fanno solo da sfondo e per molti è ancora “la città industriale a ovest di Milano”. E invece no, perché Torino è una città tanto sorprendente per un weekend lontano da casa quanto perfetta per un city break: no, niente Museo Egizio né Museo del Risorgimento, già visti rispettivamente alle scuole Elementari e Medie, ma in un weekend ci sono tante altre cose da fare, dagli itinerari per visitare Torino gourmet a quelli romantici e senza dimenticare il cinema, che qui ha uno dei suoi archivi più importanti al mondo.

Il Museo del Cinema, la Mole Antonelliana e l’Ascensore Panoramico

3 in 1, a cominciare dal Museo del Cinema, che è un unicum in Italia ed è sinceramente immancabile anche per i non cinefili. I cinefili invece dopo aver fatto indigestione di titoli possono andare nella non lontana Piazza CLN (accanto a Piazza San Carlo) dove Dario Argento ha girato una delle scene più importanti del suo Profondo Rosso. Altrimenti il Museo del Cinema è dentro la Mole Antonelliana, simbolo della città, e si può prendere anche l’ascensore panoramico per una vista unica sulla città.

Torino gourmet

Torino è città golosa, molto golosa, e volendo si potrebbe dedicare un weekend solo a un food tour tutto gourmet. A cominciare dal Bicerin, che è il nome del caffè storico preferito da Cavour dove è stata inventata la tipica bevanda piemontese a base di caffè e cioccolato. Sempre a tema cioccolato bisogna fare un salto alla Cioccolateria Guido Gobino, una delle migliori cioccolaterie storiche della città in cui fare anche qualche acquisto da portare a casa. Altro dolce da portare a casa sono in confetti, o meglio i cosiddetti cri-cri della Confetteria Avvignano, nocciole ricoperte di cioccolato fondente e da piccole sfere di zucchero. Se vi rimane voglia di caffè gli altri indirizzi culto di Torino sono il Caffè Fiorio, e il Caffè Mulassano in Piazza Castello, dove si dice siano nati i tramezzini.
Per un gelato fatto a regola d’arte bisogna andare da Pepino, nella sua storica gelateria di Piazza Carignano (dove volendo si può tornare per cena al ristorante stellato Michelin Dal Cambio). E se infine volete partecipare al rito collettivo dell’apericena, che è soprattutto un social eating molto torinese, la zona giusta è quella del quartiere di San Salvario, non lontano dal Parco del Valentino.

Torino romantica

City break, weekend romantico, fuga a 2: qualunque sia il motivo della vostra visita in coppia c’è una Torino romantica da scoprire, a cominciare dal Monte dei Cappuccini, probabilmente la vista più bella e intima su tutta la città. Altra visita magnifica sulla città è quella dalla Basilica di Superga, ma in questo caso c’è da condividere il luogo con i cultori del Grande Torino, la mitica squadra di calcio granata che qui subì la sciagura dello schianto con l’aereo. Per un angolo più intimo e riservato c’è il Giardino Roccioso, un piccolo e romantico scorcio all’interno del Parco del Valentino, ottimo anche per ammirare il foliage in autunno.

Torino nella natura

Contrariamente alla sua immeritata fama di città grigia e industriale, Torino ha numerose aree verdi in cui rilassarsi o fare sport, anche durante il weekend: ovviamente il Parco del Valentino, il cuore verde di Torino dove non mancano mai eventi ed iniziative pubbliche, e la Reggia di Venaria, patrimonio dell’Unesco dal 1997, l’equivalente italiano e sabaudo della parigina Reggia di Versailles.

Come raggiungere Torino

Torino è facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Malpensa, da dove opera un collegamento diretto per il capoluogo piemontese.