Sciare tra Capodanno e l’Epifania è il modo migliore per chiudere il periodo delle feste divertendosi sulla neve. Le piste sono aperte e gli impianti funzionanti ormai in tutte le Alpi, i prezzi (purtroppo) sono quelli dell’alta stagione (anche se con un po’ di attenzione si può trovare qualche località più economica come queste) e basta solo preparare l’abbigliamento ideale per la neve e scegliere la destinazione, sapendo che ci sono numerosi comprensori sciistici che si possono raggiungere comodamente anche in autobus, come questi.

Sciare tra Capodanno e l’Epifania

Madonna di Campiglio, per cominciare, è tra le località alpine al top per quanto riguarda i festeggiamenti di Capodanno e la night life, ma soprattutto perché la “perla delle Dolomiti” ha una delle più belle ski area al mondo, con ben 150 km di piste che arrivano fino ai 2600 metri di quota e, nel comprensorio che include anche Folgarida-Marilleva e Pinzolo, alcune tra le più belle piste di tutte le Alpi.

Sempre in Trentino c’è la Val di Fassa, una bellissima valle compresa nel Dolomiti Superski con numerosi comprensori tra quelli più grandi, come quello di Canazei, e altri più piccoli ma ugualmente divertenti come quello di Ciampac – Buffaure, e in ogni caso anche qui una offerta di 65 piste per 110 km di domaine skiable con alcune piste tra quelle da fare almeno una volta nella vita come la mitica 3-Tre, che parte dal Col Rodella e arriva nel centro storico di Canazei.

In Lombardia una destinazione sicuramente innevata e divertente è Madesimo, dove si scia già dall’Immacolata e che è facilmente raggiungibile in autobus da Milano: 60 km di piste nel comprensorio della Valchiavenna, il mitico Canalone per i fuoripista e il Madepark per gli amanti dello snowboard freestyle ne fanno una meta perfetta per i giovani amanti della neve.

Sempre in Lombardia ma più adatta alle famiglie con bambini, che vogliono divertirsi e rilassarsi qualche giorno sulla neve e magari imparare a sciare c’è la Presolana, la montagna dei milanesi e dei bergamaschi, un bel panettone soleggiato con 20 piste da sci alpino e la possibilità di praticare attività più slow come le ciaspolate.

Infine per chi cerca qualcosa di chic, esclusivo e naturalisticamente impareggiabile c’è St. Moritz, nel Cantone dei Grigioni in Svizzera: la cittadina della regione Maloja è la quintessenza della vacanza invernale sulla neve in montagna in grado di offrire tutto quello che si desidera da una settimana bianca: sci, wellness, mondanità, natura e cultura.