Il Carnevale di Venezia 2019 è una delle feste più amate d’Italia: maschere, carri, sfilate, scherzi cibo e divertimento, una tradizione antichissima che continua a portare in laguna centinaia di migliaia di turisti e curiosi ogni anno.

Carnevale di Venezia 2019: le date

Il Carnevale di Venezia inizia il 16 febbraio (appena due giorni dopo San Valentino) e termina ufficialmente il 5 marzo: 18 giorni costellati di una cinquantina di eventi ufficiali, dalla Festa veneziana sull’acqua sul Rio del Cannaregio, che segna l’inizio ufficiale del Carnevale di Venezia (e si replica il giorno successivo) alla sfilata in maschera in Piazza San Marco.

Carnevale di Venezia 2019: il Volo dell’Angelo

Uno degli eventi più attesi e partecipati è il Volo dell’Angelo, o della Colombina: tradizione e leggenda vogliono che tutto risalga al XVI secolo, quando un acrobata turco raggiunse camminando su una corda la cella campanaria del Campanile di San Marco e poi scese raggiungendo la balconata del Doge per rendergli omaggio. Rispolverata la tradizione, ora il ruolo è ricoperto dalla Maria dell’anno precedente, che per il 2019 sarà la bella Erika Chia, che incarna il fascino e la bellezza della città lagunare.

Il giorno precedente, sabato 23 febbraio, c’è anche la tradizionale Festa delle Marie, la sfilata delle 12 candidate che parte da San Piero di Castello verso le 14.30, percorre poi via Garibaldi e Riva degli Schiavoni in corteo, e arriva sul palco di Piazza San Marco intorno alle 16.

Carnevale di Venezia 2019: lo svolo del Leon

Un altro “svolo” imperdibile è quello del Leon, in programma il 5 marzo, per rendere omaggio al Leone alato di San Marco, simbolo della città, e chiudere il periodo di Carnevale nella città lagunare. Ad attenderlo sul palco di Piazza San Marco le dodici fanciulle veneziane, le Marie.

Carnevale di Venezia 2019: il Giovedì Grasso

Il clou dei festeggiamenti del Carnevale di Venezia 2019, soprattutto per i veneziani, è sempre il Giovedì Grasso, che quest’anno cade il 28 febbraio: la festa rievoca la vittoria del Doge Vitale Michiel sul patriarca Ulrico di Aquileia, che insieme a 12 feudatari ribelli aveva tentato di sfruttare la guerra in corso fra Venezia, Padova e Ferrara per conquistare Grado. Per festeggiare la vittoria macellai e fabbri erano soliti mozzare la testa ai tori, in segno di liberazione dai vincoli e dagli ostacoli, e la popolazione era solita mangiare in abbondanza per liberare le scorte alimentari in casa e prima di entrare in Quaresima, da cui appunto l’appellativo di “grasso”. Oggi è ovviamente tutt’altro che truculento ma è rimasta la tradizione di lasciarsi andare ai piaceri della tavola e ai peccati di gola, un’usanza che ha travalicato anche i confini di Venezia.

Carnevale di Venezia 2019: le feste di chiusura

Le feste di chiusura del Carnevale di Venezia 2019 cominciano domenica 3 marzo, con la premiazione del concorso per la Maschera più Bella che si tiene al pomeriggio in Piazza San Marco, la replica il giorno successivo dedicata ai bambini, e la chiusura ufficiale martedì 5 marzo con la nomina della Maria del Carnevale di Venezia 2019, appena prima dello Svolo del Leon.

Come arrivare in laguna per il Carnevale di Venezia 2019

Oltre che via terra, in auto o treno, è possibile raggiungere Venezia anche in aereo, sia atterrando all’aeroporto Marco Polo della città (da cui è attivo un comodo collegamento autobus verso Piazza Roma) che volando verso Treviso, dal cui aeroporto c’è un collegamento autobus diretto verso la Stazione Ferroviaria di Venezia Santa Lucia.