Visitare una città in bicicletta è una bellissima idea per unire la scoperta di nuovi posti con un’attività piacevole, rilassante e poco faticosa. La bici è un mezzo perfetto per fare turismo in città perché permette di muoversi più velocemente che a piedi, di vedere quartieri, strade e angoli che con altri mezzi di trasporto non si riuscirebbero a vedere, di fermarsi comunque quando se ne ha voglia e di portare con sé, senza fatica, tutto quello che serve durante una giornata in una città turistica. Però non tutte le città sono bike friendly, alcune per la loro conformazione – per esempio perché con molte salite da affrontare – altre perché mancanti di piste ciclabili o di una vera cultura e rispetto dei ciclisti. Ci sono tuttavia alcune città che da sempre si prestano all’uso della bicicletta, e altre che hanno fatto grandi sforzi e investimenti in infrastrutture e piste ciclabili per aprirsi anche a questo nuovo modo di fare turismo cittadino.

Le più belle città da visitare in bicicletta

Amsterdam ovviamente, ma anche Londra, Valencia, Barcellona, Gand e Copenaghen sono senza dubbio le più belle città da visitare in bicicletta.

Città da visitare in bicicletta: Amsterdam (Olanda)

Amsterdam è il paradiso dei ciclisti: ci sono 800mila biciclette in giro per la città, i suoi abitanti usano abitualmente le due ruote per i normali spostamenti quotidiani, per i ciclisti ci sono corsie riservate e in generale un alto livello di rispetto da parte degli altri mezzi che usufruiscono delle strade, aggirarsi per vicoli e canali è un’esperienza piacevole e poetica (benché un po’ frenetica nelle ore di maggior traffico, quando aprono e chiudono gli uffici e gli olandesi sfrecciano scampanellando sulle loro caratteristiche biciclette) e tutto questo ha dato vita a numerose attività di noleggio bici e tour guidati su due ruote. Da non perdere il Vondel Park e tutto il quartiere trendy di Jordaan.

Città da visitare in bicicletta: Valencia (Spagna)

Valencia, in Spagna, è molto cambiata negli ultimi anni, diventando sempre più turistica e anche bike friendly. In quanto città costiera ha il vantaggio di essere piatta, il che rende più facile e piacevole girare in bicicletta anche nei mesi più caldi, e il sistema di piste ciclabili è ben fatto, esteso, sicuro e in crescita costante. Si può noleggiare una bicicletta dai tanti noleggiatori indipendenti che si trovano in città oppure approfittare del sistema di bike sharing Valenbisi, con oltre 250 parcheggi dislocati in tutta la città.

Città da visitare in bicicletta: Barcellona (Spagna)

Magari non sulla Rambla, che è sempre troppo affollata di turisti, pedoni e traffico per rendere piacevole pedalare, ma per il resto, dalla Barceloneta agli altri quartieri turistici del Born e del Raval, oppure per andare a scoprire i bellissimi edifici di Gaudì, la bicicletta è un mezzo fantastico per visitare Barcellona: recentemente la città si è dotata di un sistema di piste ciclabili esteso, sicuro e ben segnalato, la conformazione collinare della città non è tale da “tagliare le gambe”, i bike rent sono spuntati come funghi e i prezzi sono davvero accessibili. Da non perdere la bellissima ciclabile che costeggia le spiagge a partire dalla Barceloneta.

Città da visitare in bicicletta: Londra (Inghilterra)

Londra è una città gigantesca all’interno della quale gli spostamenti possono essere molto lunghi e molto costosi. Tuttavia, nonostante il traffico automobilistico, è anche una città molto bike friendly, non solo per i rider che sfrecciano nelle sue strade ma anche per i turisti. Anzi, inforcare una bici dai sistemi di bike sharing è facilissimo (basta la carta di credito, non serve nemmeno ottenere una tessera speciale) e soprattutto molto economico, in particolare se rapportato al costo dei mezzi pubblici. Per sentirsi davvero british non c’è niente di meglio che dirigersi verso Kensington Gardens o Hyde Park, oppure partire da South Bank e raggiungere il Westminster Bridge.

Città da visitare in bicicletta: Gand (Belgio)

Il Belgio è una delle patrie del ciclismo e non sorprende che una città come Gand sia estremamente bike friendly: la città è tutto sommato di dimensioni contenute, i servizi di noleggio si sprecano, il rispetto per le due ruote molto alto, le piste ciclabili estese, diffuse e ben segnalate e il centro storico davvero affascinante. L’unica accortezza è per il caratteristico e mitico pavé, di cui è lastricato il centro cittadino.

Città da visitare in bicicletta: Copenaghen (Danimarca)

Copenaghen ha pianificato di diventare la prima capitale al mondo a zero emissioni entro il 2025 e in questa strategia le biciclette sono un punto cardine: come ad Amsterdam anche gli abitanti di Copenaghen usano la bicicletta per i loro abituali e quotidiani spostamenti, anche grazie a una capillare, sicura ed estesa rete di piste ciclabili e a numerosissime stazioni per le biciclette dove parcheggiare in tutta sicurezza. Anche nella capitale danese, come a Londra, la bicicletta è un’alternativa economica ai mezzi pubblici di trasporto e se già è bello visitare il centro città, il top è senza dubbio pedalare fino alla famosissima Sirenetta.