Si avvicina la bella stagione e con essa il periodo della fioritura di primavera, un momento magico per la flora di tutto il mondo e un momento speciale per chi ama viaggiare alla scoperta di questo miracolo che si rinnova. Le blossom destination sono ormai diventate un tema forte dei viaggi brevi: un weekend in giro per l’Europa a visitare giardini in fiore. Un modo perfetto per spezzare con un city break la lunga attesa delle vacanze di Pasqua, ideale per rilassarsi e scoprire qualche nuovo angolo della vecchia Europa.

Dove ammirare la fioritura di primavera: in Olanda e Belgio per i tulipani

Keukenhof, il parco botanico situato nei pressi della città di Lisse, in Olanda non lontano da Amsterdam, è uno dei più grandi giardini fioriti del mondo e, con 7 milioni di tulipani, narcisi e giacinti in un’area di 32 ettari, è senza dubbio tra le migliori destinazioni in Europa per ammirare questi fiori. In alternativa, appena oltre il confine e non lontano da Bruxelles, a Meise in Belgio, c’è l’Orto Botanico Nazionale del Belgio, uno dei più grandi del mondo, con 60 serre, 18.000 piante diverse e, in primavera, alberi di ciliegio giapponese in fiore.

Dove ammirare la fioritura di primavera: le valli fiorite dell’Andalusia

Il 25% delle piante da fiore europee crescono in Andalusia, la regione più meridionale della Spagna, e una delle migliori destinazioni in cui ammirare la fioritura di peonie, calendule, scille peruviane e vari tipi di orchidee è il Parque Natural de la Sierra de Grazalema, riserva della biosfera fin dal 1977, terreno ideale per le piante grazie alle sue pendici calcaree. Il posto migliore per fare base? La cittadina di Ronda, affacciata alla gola sul fiume, ad appena 2 km dal confine del parco.

Dove ammirare la fioritura di primavera: gli antichi giardini di Roma

Roma è costellata di antichi giardini, in cui l’arte della botanica è stata affinata nel corso dei secoli, e visitare Roma a primavera per ammirarne la fioritura è un’ottima idea. Per qualcosa di più originale rispetto a Villa Lante, la villa sul Gianicolo costruita da Giulio Romano e nota per il suo giardino rinascimentale, c’è anche il parco dei Mostri di Bomarzo, nel sud del Lazio, con le sue rose ibride, i banani, i pini himalayani, le piante di bambù e le sue eccentriche sculture in pietra.

Dove ammirare la fioritura di primavera: le isole Scilly al largo della Cornovaglia

Al largo della Cornovaglia, nell’arcipelago delle isole Scilly, c’è l’isola di Tresco con i suoi Abbey Gardens che ospitano oltre 5.000 piante subtropicali provenienti da oltre 80 Paesi, tra cui Brasile, Nuova Zelanda e Sudafrica: colori sgargianti, fioriture magnifiche e forme spettacolari la fanno da padroni, in particolare se si ha la fortuna di approfittare dei tour guidati dal curatore del giardino.

Dove ammirare la fioritura di primavera: Wengen nelle Alpi Svizzere

Trattandosi di Alpi Svizzere si tratta di tarda primavera e quasi inizio estate, ma se c’è un posto dove ammirare la fioritura dei fiori alpini questo è senza dubbio Wengen: si può esplorare i giardini botanici della Schynige Platte salendo con il trenino a cremagliera con vagoni aperti, oppure andare alla ricerca del ranuncolo alpino ai piedi del giacciaio dell’Eiger o ancora passeggiare nella valle dei fiori del Blumental sopra Mürren, un bellissimo villaggio chiuso al traffico perfetto per il relax.