Visitare Londra con i bambini è molto più semplice, divertente e interessante di quanto si possa pensare quando si progetta un viaggio in famiglia nella capitale britannica. Ci sono pochi posti al mondo come Londra in grado di offrire tutto e il contrario di tutto, ed è davvero semplice ritagliarsi un percorso di visita a misura di bambini, in grado di divertirli, interessarli e arricchirli senza stressarli troppo. Bellissimi parchi dove prendersi una pausa lasciandoli correre e giocare, visite a tema kids, bellissimi musei e monumenti 100& british in grado di incuriosirli sono quanto di meglio si può trovare a Londra a misura di bambino.

A Londra con i bambini: le cose da non perdere

Tra le cose da non perdere quando si visita Londra con i bambini c’è sicuramente Hamleys, il tempio dei giocattoli e sicuramente uno dei negozi per bambini più famosi al mondo. Se andare subito in Regent Street, o lasciarlo per la fine della vacanza, è una decisione del tutto soggettiva, ma con 7 piani di esposizione il più grande e fornito negozio di giochi per bambini al mondo è una tappa da non perdere. In alternativa c’è anche Harrods, che ha un piano dedicato ai giocattoli e permette di coniugare shopping e divertimento.

Oltre ai giocattoli ai bambini piacciono i dolci, e se Londra è una tentazione a ogni passo, c’è un indirizzo da far sgranare gli occhi ai vostri piccoli, ed è l’M & M’s World, a Leicester Square. 4 piani di noccioline ricoperte al cioccolato non si trovano da nessun’altra parte e oltre a numerosissimi gadget c’è anche il laboratorio per creare i propri cioccolati personalizzati con i colori a scelta.

Con i bambini a Londra tra Harry Potter e i pirati

I bambini e i ragazzi adorano Harry Potter e non c’è posto migliore per immergersi nel suo magico mondo del Warner Bros Studio Tour London, che si trova a Watford, a nord ovest di Londra: ancor più che nella mostra itinerante, qui è possibile rivivere ogni scena del film, ammirare i costumi, immergersi nelle ambientazioni fiabesche e scoprire sempre nuove curiosità. Per raggiungere Watford si può prendere il bus navetta da Watford Junction oppure il bus della compagnia Golden Tours che parte da Victoria Station o Baker Street (dove arrivano anche gli autobus di autostradale dall’aeroporto di Stansted). Per i veri fan può aver senso anche passare dalla stazione di King’s Cross, dove il binario 9 e ¾ è la grande attrazione per i bambini che vogliono prendere il treno rosso per Hogwarts.

Se oltre a Harry Potter ai bambini piacciono anche i pirati, c’è il parco giochi galleggiante del Golden Hinge, la ricostruzione della nave di Sir Francis Drake con visite interattive a misura di bambino (i pirati fanno anche pulire il ponte della nave alla ciurma!) e cacce al tesoro con Barbanera. Si trova sulla riva sud del Tamigi, vicino a London Bridge.

I parchi di Londra con i bambini

I parchi di Londra con i bambini sono un’autentica manna dal cielo. Sono bellissimi, sono grandi, son tenuti magnificamente e rappresentano un’utilissima valvola di sfogo per un momento di relax (dei genitori) e gioco (per i bambini). Ok, a Londra spesso piove, anche senza preavviso, ma un picnic ad Hyde Park, Regent’s Park (dove c’è lo Zoo di Londra) o Kensington Gardens (dove si trova il Diana Memorial Playground, l’area giochi gratuita con al centro un galeone dei pirati in legno, ispirato alla storia di Peter Pan) è davvero perfetto per tutta la famiglia.

A Londra con i bambini: una giornata al museo (gratis)

Nella stragrande maggioranza dei musei londinesi l’ingresso è gratuito, e non fanno eccezione due musei a misura di bambino. il Natural History Museum è un bellissimo edificio pieno di animali, piante, dinosauri e tutto quanto riguarda il mondo naturale esposto a uso e profitto dei bambini, cioè con installazioni interattive, giochi educational, filmati e multimedialità per rendere la visita indimenticabile. Proprio accanto c’è lo Science Museum, altrettanto interattivo e accattivante, e altrettanto gratis.

100% British

Ci sono cose 100% british che non si possono non fare a Londra con i bambini: il cambio della guardia davanti a Buckingham Palace (per la quale i bambini un po’ brontoleranno, date le lunghe attese, ma che difficilmente dimenticheranno), London Tower, per secoli la dimora dei regnanti inglesi e che prevede una visita guidata di circa 1 ora tra torri, armature e cannoni, e ovviamente il London Eye, la ruota panoramica inaugurata nel 2000 che è diventa uno dei nuovi simboli della città (a meno che non si soffra di vertigini, visto che si sale fino a 135 metri di altezza…)