Con l’arrivo della primavera sentiamo più che mai il bisogno di trascorrere tempo all’aria aperta, lasciandoci invadere dai colori e dai profumi di questa stagione. Chi voglia approfittare delle belle giornate e uscire dalla città di qualche chilometro troverà svariati itinerari tra arte e natura: ecco 6 idee da segnare in agenda per gite fuori porta da Milano.

Gite fuori di porta da Milano: dove andare

Si sa, chi vive a Milano ama fuggire in montagna nel weekend. Ancora per qualche mese, Pasqua compresa, gli appassionati di sport invernali potranno raggiungere località sciistiche come Breuil Cervinia, Livigno e il Trentino per dedicarsi alle loro passioni.

Per chi resta in città, tuttavia, non mancano gli svaghi, per esempio un weekend dedicato allo shopping a Milano o a rilassanti gite fuori porta con i nostri consigli.

Abbazia di Chiaravalle

A soli dieci chilometri dal centro di Milano, l’Abbazia di Chiaravalle è uno stupefacente complesso monastico risalente al XIII secolo. Bellissimi il chiostro gotico, dove gustare una passeggiata in silenzio, e l’alto campanile dal nome impronunciabile, Ciribiciaccola.

Una gita perfetta per gli appassionati di arte antica, che possono scoprire la storia di questo gioiello milanese attraverso visite guidate.

Villa Reale di Monza

Nata come residenza asburgica, la Villa Reale di Monza è una ricchezza da esplorare poco fuori Milano. Da visitare non solo per la bellezza dei suoi interni, con gli appartamenti dei re Savoia, ma anche per le mostre d’arte e fotografia che si rinnovano di continuo.

Il parco della villa si estende su più di 700 ettari e comprende campi, cascine, ville e giardini. Un’oasi verde dove in primavera è dolce passeggiare e fare picnic.

Tulipani italiani ad Arese

Per perdersi in un prato fiorito e raccogliere mazzi di profumati tulipani non serve arrivare in Olanda, lo si può fare anche ad Arese! L’incredibile iniziativa si chiama Tulipani Italiani: è il primo u-pick field di questo genere in Italia, esteso su 2 ettari con 450 varietà di fiori. Si può immaginare una gita di primavera più perfetta?

Morimondo

L’abbazia di Morimondo dista solo 30 chilometri da Milano ed è uno dei più begli esempi di arte medievale lombarda. Ogni mese ospita un ricco calendario di eventi, come corsi di affresco, di miniatura e di erboristeria.

Il paesino omonimo fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia e si trova nel Parco regionale della Valle del Ticino. Una meta ideale anche per gli amanti della bici, grazie ai tanti percorsi cicloturistici che attraversano quest’area.

Trezzo sull’Adda e Crespi d’Adda

Dal Naviglio di Milano a Trezzo sull’Adda in bicicletta? Per i cicloamatori pochi percorsi sono più belli della Ciclabile della Martesana, che con i suoi 35 km unisce il capoluogo lombardo alla campagna, passando attraverso Cernusco sul Naviglio e Gorgonzola.

Una volta smontati di sella, si possono visitare l’Ecomuseo Adda di Leonardo da Vinci e, qualche chilometro più avanti, il villaggio industriale di Crespi d’Adda.

Patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1995, Crespi d’Adda fu costruito per gli operai del settore tessile ed è un luogo dal fascino incredibile.

Cattedrale vegetale di Lodi

Quando architettura e natura si fondono in armonia, lo spettacolo lascia a bocca aperta. È il caso della Cattedrale Vegetale di Lodi, progettata dall’artista Giuliano Mauri.

Si tratta di 108 colonne di legno che si innalzano nel cielo su un ampio terreno sulla riva sinistra dell’Adda. L’opera è tutta costruita con materiali naturali e biodegradabili, per integrarsi perfettamente nel paesaggio.

Quella di Lodi non è l’unica cattedrale vegetale: altri esempi, sempre progettati da Mauri, si trovano ad Arte Sella, in provincia di Trento, e nel Parco delle Orobie di Bergamo.

Una gita fuori porta da Milano non basta? Ecco qualche suggerimento per chi riesce a partire più giorni di seguito tra Pasqua e il 1 maggio.