Il Concerto del 1 maggio di Roma è l’evento musicale che si tiene ogni anno nel giorno della festa dei lavoratori. La prima edizione del concertone si tenne nel 1990, organizzata allora come oggi dai tre principali sindacati italiani (CGIL, CISL e UIL) e presentata da Carlo Massarini, l’inventore di Mister Fantasy, la prima trasmissione TV in Italia a trasmettere videoclip musicali.

Il Concerto del Primo Maggio si tiene da sempre in Piazza di San Giovanni in Laterano, capace di contenere oltre 800mila spettatori provenienti da tutta Italia, fino a punte di 1 milione di persone come in occasione del concerto del 2006. Solo in un’occasione il concertone ha cambiato location, nel 2000, anno in cui Roma era impegnata nello svolgimento del Giubileo: in quell’anno il concerto si tenne a Tor Vergata. Piazza San Giovanni in Laterano si trova a circa 2 km dalla Stazione Termini, dove si può giungere in treno oppure con gli autobus che collegano la stazione ferroviaria di Roma con i due aeroporti di Ciampino e Fiumicino.

Il Concerto del 1 maggio di Roma è da sempre trasmesso dalla RAI, che però negli anni si è trovata a dover posticipare la diretta di alcuni minuti per far fronte a imprevisti e conseguente polemiche dovute a prese di posizione e manifestazioni di carattere politico da parte degli artisti. Per esempio nel 1992 Piero Pelù, intervistato da Vincenzo Mollica, infilò un preservativo sul microfono, l’anno prima Elio e le Storie Tese furono tagliati mentre cantavano un brano che denunciava la corruzione della classe politica.

Il concerto del Primo Maggio è oggi prevalentemente vetrina per i gruppi e gli artisti emergenti e indipendenti italiani. Tuttavia nel passato ha ospitato anche i grandi nomi del rock e del pop mondiale come Radiohead, Sting, gli Oasis e B.B. King. Per l’edizione 2019 superospite internazionale del Concertone sarà Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds, freschi di pubblicazione del loro terzo disco “Who Built The Moon”.