Andare in vacanza in Riviera Romagnola o lo ami, o lo odi. Il mondo – almeno degli italiani – si divide in 2: chi non potrebbe mai fare a meno, per nessun motivo, della sua vacanza in Riviera, dai Lidi Ravennati a Gabicce Mare, e chi non capisce come si possa andare in vacanza al mare dove il mare è, probabilmente, la cosa meno bella. Ma la Riviera Romagnola da sempre attira migliaia di turisti italiani e stranieri, è qui che è ufficialmente nata la “vacanza italiana” fatta di giornate in spiaggia sotto l’ombrellone, di balere e discoteche, di bambini e anziani, di giovani e famiglie, di amori e trasgressioni, di sagre e ristoranti. Insomma, di tutto ciò che, in fondo, fa l’estate italiana e che di solito convince anche i più riottosi che sì, passare qualche giorno in Riviera ne vale la pena. Già, perché di motivi per andare in vacanza in Riviera Romagnola ce ne sono infiniti, a cominciare da questi 7.

La Riviera Romagnola favorisce la socializzazione

Non c’è niente da fare: in spiaggia sotto l’ombrellone, in albergo, al ristorante, durante lo struscio o sul lungomare si socializza. È la dimensione umana, italiana, nazionalpopolare della vacanza, conoscere gente, fare amicizia, divertirsi, darsi una mano. Dai ragazzi che fanno le squadre per i tornei in spiaggia alle famiglie che si danno il cambio a tener d’occhio i bambini, dagli anziani che giocano a carte ai giovani che sciamano per le discoteche e i locali serali, la Romagna è tutto un socializzare, dal primo all’ultimo giorno dell’estate.

La Riviera è Family Friendly

Sì, le famiglie, soprattutto quelle con bambini piccoli, hanno spesso esigenze particolari e talvolta richieste stravaganti. Ma se c’è un posto dove le famiglie sono benvenute, con tutto il loro carico di bambini, pet e anziani, questo è la Riviera Romagnola: l’accoglienza è da sempre l’asso nella manica di questo tratto di costa italiana, dove magari il mare non è cristallino e trasparente (ma è pulito, molto pulito) ma dove sicuramente per le famiglie è sempre tutto comodo, facile, rilassante.

In Riviera ci sono i Parchi Divertimento

Da Oltremare a Fiabilandia, da Mirabilandia all’AcquaFan, la Romagna è la capitale mondiale dei Parchi Divertimento. Ce ne sono di ogni tipo, per grandi e piccini, per i giovani e per chi, al divertimento, vuole aggiungere un po’ di scoperta e cultura. Già solo per questo motivo varrebbe la pena fare una vacanza in Riviera Romagnola.

Perché c’è la spiaggia

Già, la spiaggia romagnola: lunga, infinita, profonda, di sabbia fine, con gli stabilimenti balneari facilmente accessibili anche ai disabili, con tutti i servizi necessari a passare una giornata di vacanza senza pensieri, con i bagnini sempre attenti e una pulizia maniacale, e ancora il divertimento, lo sport e l’animazione. In fondo la spiaggia è il cuore di una vacanza in Romagna.

Perché c’è la vita notturna

La Romagna è sinonimo di vita notturna, non c’è niente da fare. Le discoteche, i discobar, gli aperitivi che diventano serata e le serate che fanno l’alba. Anche tutto questo è un must della Riviera Romagnola, anche per chi vuole organizzare un addio al celibato come si deve.

Lo Street Food

Vacanza è anche indugiare nei piaceri, non sentirsi legati agli orari, mangiare per il gusto di farlo e soprattutto farlo in compagnia. Dalla piadina alle sagre la Romagna è la patria dello street food, il cibo di strada da mangiare alle baracchine, mentre si passeggia, all’ombra seduti su una panchina o in spiaggia ad ammirare il mare.

Shopping mania

Ebbene sì, Riccione, Rimini, Cervia, Cattolica, Cesenatico e tutte le altre località della Riviera Romagnola sono anche delle vere e proprie mete dello shopping: il turismo ha infatti attirato le boutique delle grandi firme, che spesso proprio in estate lanciano la preview delle nuove collezioni qui, come i migliori negozi di abbigliamento, accessori, moda e arredo casa. Perché vacanza significa anche shopping mania.